PICCOLI AMBASCIATORI DI PACE SAHARAWI

PICCOLI AMBASCIATORI DI PACE SAHARAWI

I piccoli ambasciatori di pace sono i bambini saharawi che ogni anno, prima della Pandemia erano ospiti dei nostri territori e rappresentano un simbolo da proteggere, Il simbolo del dialogo tra i popoli e dei patti di amicizia che fin dagli anni ’90 i nostri Enti Locali hanno promosso e attuato per difendere il diritto di ogni popolo all’autodeterminazione.

Sono bambine e bambini saharawi che vivendo in uno dei luoghi più aridi, caldi e inospitali del mondo, rifugiati nei campi profughi in Algeria che li ospita da quarant’anni sono accolti per due mesi in molte regioni europee della Spagna, dell’Italia e della Francia. Vengono accolti nelle nostre comunità affinché possano effettuare un periodo di vacanza fuori dai campi profughi, affidati alle associazioni e alle famiglie non perché orfani o abbandonati ma per solidarietà. Questa bella parola che denota un’azione umana la più concreta delle società in cui viviamo. Lo denota l’altruismo dimostrato per le difficoltà degli ucraini anche se a volte non applicata a tutte le popolazioni che subiscono guerre, violenze e repressione per lottare per i loro diritti civili e umani.

L’Algeria mette da anni a disposizione dei rifugiati le garanzie di libertà e movimento tutelando i minori saharawi e noi siamo chiamati a facilitarne l’arrivo e il soggiorno.

In Toscana arriveranno circa una decina di bambine e bambini, le associazioni non hanno potuto, a causa della pandemia e della mancanza di attività di raccolta fondi, fronteggiare ulteriormente le spese per la loro accoglienza che prevede ovviamente anche il trasporto aereo che rappresenta un costo di 10mila areo, ma a questo si aggiungono i pasti, le gite, l’abbigliamento e le spese anche mediche a cui dovremo far fronte.

La nostra Associazione non è in grado di ospitare i bambini e stiamo collaborando con Saharawinsieme di Pontassieve e cerchiamo con le nostre forze di aiutarli affinché possano accogliere le bambine e i bambini nel miglior modo possibile, come le loro famiglie saharawi accolgono noi, quando ospiti nei campi profughi viviamo la loro quotidianità, dividiamo con loro i pasti e i bellissimi gesti dell’umanità che ci hanno insegnato a riscoprire durante le nostre missioni nei campi profughi alle quali vi invitiamo a partecipare.

Faremo e parteciperemo a cene di raccolta fondi organizzate nei nostri territori: l’8 luglio a Sant’Angelo a Lecore e il 13 luglio a San Piero a Ponti alle quali vi invitiamo a partecipare e vi chiediamo un aiuto per raccogliere i fondi necessari all’ospitalità o materiale da consegnare a Pontassieve per attuarla:

Abbiamo bisogno di zaini, scarpe da ginnastica per bambini da 6 a 9 anni, t-shirt da 6 a 9 anni, pantaloni da 6 a 9 anni non usati. Saponi, dentifrici, spazzolini, bagni schiuma, costumi da bagno, accappatoi, teli da mare.

PER DONAZIONI:       CittàVisibili  APS  – C.F. 94258850489  donaci il tuo 5permille 

CittàVisibili Chianti Banca – Campi Bisenzio  IBAN IT66P0867321400040000404846

PayPal.Me/CITTAVISIBILI   https://www.cittavisibili.it

Accoglienza estiva 2017