17 maggio, Giornata contro l’omofobia

17 maggio, Giornata contro l’omofobia

Il 17 maggio del 1990 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha cancellato l’omosessualità dall’elenco delle malattie mentali.

Sono passati trentuno anni dal 17 maggio 1990, data in cui finalmente, l’omosessualità è stata rimossa dalla lista delle malattie mentali.

CittàVisibili APS sostiene l’approvazione della Legge Zan e contro l’omofobia di tutti coloro che pensano che non è il momento, il luogo, l’opportunità di condannare la violenza, la discriminazione e l’annullamento anche mentale delle diverse sensibilità.

La legge Zan contro l’omofobia ha l’obiettivo di proteggere persone omosessuali, donne e disabili dai cosiddetti reati d’odio, cioè l’istigazione a commettere atti violenti o discriminatori nei loro confronti. La Camera il 4 novembre scorso ha infatti approvato in prima lettura a scrutino segreto, con 265 si e 193 no, la proposta di legge che ha adottato il nome del relatore e che prende spunto da diverse proposte di legge di iniziativa di deputati da Leu, Pd, M5s a Fi. Ora al Senato!